La scelta Rivoluzionaria

La scelta rivoluzionaria

risolvere il conflitto - la scelta rivoluzionaria
Foto di Gerd Altmann da Pixabay

È raro trovare una Società che decida di investire con serietà e audacia in una formazione innovativa.
Dove la strada scelta è non facile e assolutamente rivoluzionaria.

Dove la priorità è la crescita PERSONALE dei dipendenti,
che prima di essere lavoratori, lavoratrici, donne, uomini, socie, responsabili e impiegate, sono riconosciuti come ESSERI UMANI nelle loro peculiarità e risorse.

E si parte da qui.
Non può una società pensare di progredire senza comprendere cosa e come coltivare nell’essere umano, con cura, pazienza e puntualità.
Ora si chiede, con urgenza, un cambio di paradigma:
prima di risolvere il conflitto esterno si esplora quello interno,
prima di correre si insegna a stare,
e il problema non si aggira ma si osserva e si trasforma.

E’ diventato prioritario investire in una formazione che insegni prima a fermarsi e ad ascoltare,
poi a decidere, in modo presente etico e saggio, soluzioni durature e lungimiranti, considerando tutti, nessuno escluso.

Non è utopia adottare un pensiero armonico e rispettoso verso ogni soggetto coinvolto:
è semplicemente vincente.

Risolvere il conflitto

E si scopre che solo tramite l’armonia del gruppo, il singolo può manifestare il proprio talento:
un essere umano che non realizzi il proprio talento non potrà mai diventare un essere umano felice e la Società potrà solo “sopravvivere” e non evolversi.

Incontrare queste realtà imprenditoriali e’ gioia e mi aiuta a portare e vivere il mio pensiero e il mio lavoro, con sempre più fiducia e determinazione.

Parole chiave: Audacia, Flessibilità e Innovazione.
Sorriso sempre❤

mindfulness counselor michela vitali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *